Come le nostre emozioni influenzano la qualità delle nostre relazioni

relazione

Quando capita di essere di cattivo umore, tutto sembra cupo, compresi i rapporti relazionali. Di rimando, quando le relazioni interpersonali non funzionano in modo soddisfacente, si è più propensi a sentirsi tristi e anche un po’ ansiosi. 

Chiaramente il rapporto tra le emozioni e le relazioni è forte. 

E’ possibile fare qualcosa per migliorare le relazioni, e questo può aiutare a sentirsi meglio. 

Tuttavia quando lo stato d’animo è cronicamente caratterizzato da tristezzaansia, questo può complicare notevolmente il processo. Senza accorgersene, si mettono in atto degli atteggiamenti, dei comportamenti che inducono gli altri a star lontani. Allo stesso modo, nelle relazioni più intime, la tendenza a vedere sempre il negativo di una situazione, è in grado di rovinare le interazioni con coloro che ci amano. 

E’ acclarato che gli individui caratterizzati da un umore tendenzialmente depresso possono inconsapevolmente comportarsi in modi che aumentano lo stress interpersonale. 

Anche l’ansia può svolgere un ruolo in questo complesso intreccio di depressione e qualità delle relazioni. Così come depressione e soddisfazione relazionale sono collegati, allo stesso modo vivere una relazione poco soddisfacente può renderci più vulnerabili all’ansia che, a sua volta, può portare la qualità della relazione a peggiorare.

Ansia e tono dell’umore depresso vanno spesso di pari passo, per cui risulta difficile distinguere quale delle due predispone a vivere relazioni poco soddisfacenti. 

Se voi o il vostro partner siete stressati o infelici, la vita quotidiana e la vita di relazione diventa una lotta. Questo porta a non vedere più il buono che esiste nella relazione e indurrebbe l’uomo a ritirarsi pian piano dalla relazione, e la donna a sperimentare invece un senso di colpa per tutto ciò che vede non funzionare e non soddisfarla. 

A lungo andare ciò che “sembra” un problema può diventare un problema reale. Tuttavia, si può intervenire prima che ciò accada. Riconoscendo che il vostro benessere/malessere emotivo influisce sulla qualità delle vostre relazioni, potrete adoperarvi per mettere in moto un cambiamento nella vostra interiorità, nel rapporto con voi stessi, tale da ridisegnare anche la mappa della vostre relazione e dirigerle poi in una direzione favorevole e soddisfacente.

Chiudi il menu