Facciamo un regalo ai nostri bambini: insegniamo loro l’empatia e la capacità di comunicare le proprie emozioni

emozioni

E’ impossibile non comunicare: già solo per il fatto di esistere si comunica. Prendendo atto di questo, nelle nostre relazioni, dobbiamo cercare di comunicare nella migliore maniera possibile. 

In ogni messaggio il contenuto esplicito può essere modulato nei suoi significati, reso in forma maggiormente intellegibile, arricchito, reso più autentico ed efficace, se accompagnato dalla tonalità emotiva. Altresì parlare delle proprie emozioni ci rende più vicini agli altri, evita malintesi, fraintendimenti e spesso escalation possibili di conflitti.

(altro…)

Continua a leggere

Il Piccolo Principe: un viaggio alla ricerca dell’essenziale che è invisibile agli occhi

piccolo principe

Prendo spunto dalla visione del bellissimo cartone animato, al cinema di recente, che racconta e ripercorre la storia del commovente racconto di Antoine de Saint-Exupéry, “Il Piccolo Principe”, per condividere una riflessione sul possibile significato di questa storia.

Resta difficile comprendere l’esatto messaggio che l’Autore ha voluto veicolare attraverso questa favola per bambini, forse proprio perchè, come dice la Volpe, “Non si vede bene che col cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi”. 

(altro…)

Continua a leggere

Mangiare: le nostre emozioni. Mangiare le nostre emozioni.

Si racconta che alcuni pellegrini andarono a visitare un saggio Zen che dimostrava molti meno anni di quelli che aveva, e gli domandarono: “Quale è il segreto per mantenerti così giovane ed in forma?”. Il saggio rispose: “Mangio quando ho fame e dormo quando ho sonno”. Il saggio volle dire che il segreto del suo benessere era la sua stessa capacità di riconoscere ed assecondare i propri stimoli interni.

(altro…)

Continua a leggere
Chiudi il menu